AIMARETTI

Dagli anni ’40, macellazione carni suine e vendita prosciutti e insaccati di grande qualità, il tutto attraverso una filiera che parte dall’allevamento per arrivare alla stagionatura: in poche righe, Aimaretti riesce a esprimere tutta la sua filosofia, esattamente come i suoi prodotti già dal primo assaggio conquistano chiunque. A Villafranca Piemonte, nella pianura piemontese ai piedi del Monviso, Giuseppe Aimaretti inaugura e guida ancora oggi quella che è una fra le principali realtà nazionali nel suo settore, con un’attività improntata ormai quasi esclusivamente alla macellazione dei suini, in affiancamento alla stagionatura dei prosciutti crudi marchiati San Daniele e Parma.

I PROSCIUTTI

GLI INSACCATI

AIMARETTI È GARANZIA DI QUALITÀ

L’attività di Aimaretti si contraddistingue per alcune caratteristiche fondamentali; innanzitutto, l’acquisto esclusivo da fornitori storici di comprovata serietà (fornitori ultradecennali) che entrano di diritto nell’elenco fornitori qualificati per la particolare cura mostrata nella gestione dell’allevamento, dall’ alimentazione al livello igienico-sanitario e di bio-sicurezza, nonché per la qualità organolettica delle carcasse. Inoltre, vengono acquistati solo suini italiani derivanti da allevamenti piemontesi (soprattutto a Cuneo) che abbiano le caratteristiche richieste dai consorzi di Parma e San Daniele. E poi uno stabilimento di 7000 mq, un impianto capace di produrre 400 mila capi all’anno e una divisione del lavoro meticolosa: 2 giorni e mezzo dedicati alla macellazione, il resto della settimana ci si dedica a puntatura, disosso, confezionamento (per i prosciutti crudi) e trasformazione semilavorati. Ciò che ne scaturisce viene poi venduto direttamente alle aziende che lo trasformano in prodotto finito, mentre le cosce vengono rifilate e inviate agli stabilimenti di stagionatura presso San Daniele del Friuli e Parma per l’ottenimento del prosciutto crudo DOP.

Scopri anche: